AMBIENTE

Il processo industriale per la produzione di pasta secca è estremamente semplice, richiedendo l’impiego di solo due materie prime fondamentali, semola ed acqua.
Questo ci consente, con alcuni accorgimenti, di avere un bassissimo impatto sull’ambiente; infatti le uniche emissioni in atmosfera prodotte sono costituite dal vapore acqueo generato dal processo di essicazione, sostanza assolutamente non inquinante, mentre gli scarichi dell’azienda sono costituiti dalle acque pulite utilizzate per il processo di raffreddamento della pasta stessa.
Questo processo non invasivo dell’ambiente circostante ci ha spinto e motivato a limare ulteriormente la nocività anche negli aspetti più difficilmente controllabili quali la produzione energetica.
Infatti nel 2000 abbiamo dotato lo stabilimento di un impianto di cogenerazione costituito da un motore a gas metano che produce 1 megawatt/ora di energia elettrica e da cui recuperiamo l’energia termica necessaria all’essiccazione; il sistema permette un forte risparmio energetico ed una buona sostenibilità ambientale.
E’ inoltre in previsione di dotare il nostro stabilimento di un impianto fotovoltaico per integrare le nostre necessità energetiche con una fonte interamente rinnovabile e non inquinante.
Per ciò che riguarda lo smaltimento degli imballi, altro tema su cui siamo fortemente sensibili, l’azienda collabora per uno smaltimento differenziato, razionale ed eco-compatibile con il consorzio CONAI in Italia ed ECOEMBALLAGE in Francia.